Recensione Mondadori “Blood Vow” di J. R. Ward Volume due Black Dagger Legacy

Recensione Mondadori “Blood Vow” di J. R. Ward Volume due Black Dagger Legacy

 

Trama:

Tra le reclute della Confraternita, che addestra un esercito di giovani guerrieri pronti a battersi contro i lesser, è giunto un nuovo vampiro. Si chiama Axe e, come tanti, combatte per qualcosa che va oltre la difesa della razza. Lotta contro i fantasmi del proprio passato e i demoni del presente, gli stessi che lo spingono verso l’annullamento di sé nel sesso estremo e che alimentano il suo odio verso la glymera, la potente aristocrazia dei vampiri. Quando, per uno scherzo del destino, Axe diventa la guardia del corpo di un’aristocratica come Elise, l’attrazione che prova per lei minaccia di travolgere ogni cosa. E non c’è forza più violenta di quella che si scatena in un vampiro innamorato…

Nello spin-off della saga più sexy e tenebrosa di tutti i tempi, i Fratelli e i loro Eredi tornano a farci battere il cuore con intriganti avventure di amore e di guerra. Le lettrici, come sempre, ne rimarranno stregate…

Dopo il successo dei romanzi della Confraternita del Pugnale Nero, con cui ha ottenuto un RITA Award (il più prestigioso premio assegnato al genere del romanzo rosa), J. R. Ward si è cimentata nella saga degli Eredi della Confraternita del Pugnale Nero, di cui fanno parte Blood Kiss e Blood Vow. Tra gli altri suoi libri, anche La Confraternita del Pugnale Nero – La Guida definitiva e i primi due capitoli di una saga che ha per protagonisti angeli e demoni, Le strade del desiderio e Arde la notte.

Recensione Blood Vow


Recensione:

Adoro la Ward!

Siamo arrivati al secondo libro dello spin-off che parla delle nuove reclute della Confraternita del Pugnale Nero. Questa volta la storia si focalizza su Axe, recluta della Confraternita, e Elise, giovane ragazza della glymera. Tra loro non potrebbe esserci differenza maggiore: lui solitario, vive da solo dopo l’abbandono della madre e la morte del padre, mangia quando può e dorme vicino al camino perché non ha soldi; lei ricca, bellissima, con un padree super protettivo che dopo la morte della cugina (uccisa nel libro precedente) è deciso a sottoporla a Sehclusion. Almeno finché non gli parla un altro membro della glymera che è padre di una ragazza che fa parte delle nuove reclute della Confraternita; a questo punto il padre della ragazza acconsente a farle continuare gli studi per prendere il dottorato in psicologia, ma solo se accompagnata da una guardia del corpo. Il lavoro lo otterrà Axe.

Il libro riprenderà la storia di Mary e Rhage, che nel secondo libro a loro dedicato avevano preso con loro una bambina, Bitty, decisi ad adottarla ma costretti ad aspettare sei mesi nel caso qualche parente venga a reclamarla. L’annuncio arriva allo zio di Bitty, che dopo due mesi di convivenza arriva a palazzo dicendo di voler conoscere sua nipote. Questo destabilizzerà la nuova famiglia che si era creata, e rischierà di creare delle ferite nel cuore di questa coppia e della bimba.

Al pari degli altri libri della Ward, si alternano in maniera perfetta momenti comici, tragici, commoventi, erotici, ti trasporta nel romanzo facendoti leggere pagine su pagine senza che tu te ne accorga, presa solo dalla storia e dall’evoluzione della trama. Ha veramente una fantasia incredibile quella donna, e una penna magica! Adoro anche Lassiter, che ha fatto un’uscita di scena davvero spettacolare, facendomi morire dalle risate. Posso solo darle il massimo dei voti, e aspetto che arrivi in Italia “The Chosen”.

Potete trovare il libro qui.

 

Le fiamme di Pompei




Voto: VotazioneVotazioneVotazioneVotazioneVotazione Recensione di: Vanessa
Scheda libro

Titolo: Blood Vow
Autore: J. R. Ward
Data pubblicazione*: 01/04/2017
Editore: Mondadori
Lingua: Italiano
Genere: Fantasy
ISBN: 045147533X
Autore recensione: Vanessa
Valutazione recensione: 5
*Se giorno e mese risultano 01/01 la data esatta può essere non pervenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *