Recensione Mondadori “Calendar Girl Aprile – Maggio – Giugno” di Audrey Carlan

Recensione Mondadori “Calendar Girl Marzo – Aprile – Maggio” di Audrey Carlan

 

Trama:

Dopo tre mesi molto diversi da come se li era immaginati, Mia è pronta a ripartire. A proseguire il suo viaggio lungo un anno iniziato per salvare la vita di suo padre.

L’aspetta un aprile a Boston in compagnia di Mason “Mace” Murphy, campione di baseball. Tutto ciò che Mia detesta in un uomo impacchettato in un regalo da sogno: talentuoso, fisico atletico, lineamenti scolpiti ma… completamente pieno di sé.

Un maggio alle Hawaii a fare la modella di punta per una campagna di costumi da bagno. Un mese di gioie, risate e piacere in compagnia di Tai, il peccaminoso samoano con un intricato tatuaggio tribale disegnato lungo l’intero lato sinistro del suo corpo muscoloso.

E un giugno a Washington a fianco di un ricco filantropo. Trenta giorni nell’universo della politica. Un mondo di intrighi, potere, denaro e uomini senza scrupoli.

E poi c’è sempre Wes, l’uomo che forse potrebbe impegnarla per sempre. Quello che si è conquistato un pezzo del suo cuore. Anche se insieme hanno deciso di lasciare per quest’anno i sentimenti sullo sfondo mentre ciascuno vive la sua vita.

Perché quello che conta è il viaggio…


Recensione:

Quando ho terminato di leggere il primo Calendar Girl ho subito scritto la recensione, in modo che la sera stessa ho potuto iniziare il secondo, e ne sono contenta.

Mia nel primo libro aveva conosciuto un uomo con cui spera posso esserci un futuro (una volta tolto suo padre dai casini), un uomo di cui si era “innamorata” ed un ragazzo che aveva bisogno di un incoraggiamento per svelare a tutti chi era veramente – e a chi apparteneva il suo cuore.

In questo secondo libro la prima tappa è a Boston, dove sarà la ragazza che dovrà dare un po’ di credibilità al giocatore dei Red Sox Mason Murphy, per poi passare a maggio alle Hawaii per fare la modella di costumi da bagno per un famoso fotografo, e infine andrà a Washington per fare la finta ragazza giocattolo del padre del senatore della California.

Questo libro passa dall’essere divertente per quanto riguarda aprile, sorprendente a giugno, e maggio posso solo definirlo con una interiezione: WOW!

Questa scrittrice non delude assolutamente, ribadisco quello che ho detto del primo libro: è tutto tranne che scontato, ti fa immedesimare nella protagonista e riesce a farti provare tutti i sentimenti che prova Mia. Anche questo è consigliatissimo.

ATTENZIONE, SPOILER!

Mason “Mace” Murphy è un giocatore dei Red Sox, finito sui giornali per le sue ubriacature e risse al bar in stato di ebbrezza, e Mia dovrebbe aiutarlo a dargli un po’ di credibilità in quanto sembrerebbe che non sta più usando le ragazze solo per una notte ma sta cercando di avere una storia seria. Ma Mia farà molto di più: scoprendo che la madre è morta di cancro al seno a soli trentacinque anni, gli propone di fare un festa a scopo di beneficenza per la ricerca contro il tumore al seno, e riusciranno a raccogliere un milione e duecentosettantamila dollari (sarebbe bellissimo se fosse vero!) con un metodo molto divertente; lo aiuterà finalmente a dichiararsi alla donna che ama – ricambiato – e avrà così guadagnato un fratello. Mace è un personaggio fortissimo, ho riso tantissimo in questo mese ed è stato molto divertente come parte, tranne per il fugace ritorno di un personaggio che non ho molto amato.

Durante il soggiorno alle Hawaii conoscerà un “Samoano sexy” con cui passerà tutto il mese a rotolarsi tra le lenzuola, e poi si saluteranno da buoni amici, sapendo che non erano destinati a stare insieme, tant’è che lei lo spingerà tra le braccia della donna della sua vita, sapendo però che faranno parte per sempre uno dell’altro.

L’ultimo mese lo trascorrerà da Warren Shipley, ricco filantropo che vuole portare medici e medicine per i poveri bambini dell’Africa, ma per farlo ha bisogno di molti agganci, e questi agganci può procurarseli grazie alla presenza di Mia, che farà credere ai vecchi con ragazze che hanno un terzo dei loro anni di essere uno di loro. Fortunatamente non chiede prestazioni sessuali a Mia, anzi, proprio con il suo aiuto farà uscire allo scoperto la storia con la sua governante che andava avanti da dieci anni. Peccato che il figlio sia uno stronzo che considera Mia una “donna dai facili costumi” (anche se usa un’altra parola per descriverla) dicendoglielo in faccia, ma questo farà capire a Mia che ci sono persone che tengono veramente a lei, e che la famiglia non è dettata per forza dai legami di sangue.

Potete trovare il libro qui:

Le fiamme di Pompei




Voto: VotazioneVotazioneVotazioneVotazioneVotazione Recensione di: Vanessa
Scheda libro

Titolo: Calendar Girl Marzo - Aprile - Maggio
Autore: Audrey Carlan
Data pubblicazione*: 05/07/2016
Editore: Mondadori
Lingua: Italiano
Genere: Romanzo
ISBN: B01H2QLZ30
Autore recensione: Vanessa
Valutazione recensione: 5
*Se giorno e mese risultano 01/01 la data esatta può essere non pervenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *