“Eric e la città dei bambini perduti – La città di Toby Vol. 1” di Cinzia Intermite – Recensione  

Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Trama:

Immagina una città tutta colorata dove splende sempre il sole, dove ogni tuo disegno può diventare reale, dove ogni giorno può essere Halloween o Natale, dove non c’è posto per la tristezza ma solo per sorrisi e risate.

Se riesci ad immaginare tutto questo, sei arrivato nella Città dei Bambini Perduti.

Eric ha dodici anni quando giunge in questa città, scoprendo il lato oscuro della realtà in cui vive e il compito che il destino ha in serbo per lui: lottare contro coloro che stanno pian piano togliendo i sogni a tutti i bambini, catapultandoli in un mondo crudele e ingiusto.Un compito e uno scopo lo animano e l’amore lo coglie all’improvviso, uno di quegli amori innocenti e puri. Per amore si fanno molte cose, come intraprendere un viaggio che non solo lo porterà verso colei che gli scalda il cuore, ma anche verso nuove scoperte e nuovi amici che si riveleranno fondamentali per la riuscita della sua impresa.I sogni sono la fonte della libertà e di ogni speranza: Eric lo sa e farà di tutto per far sì che i sogni rimangano la gioia di ogni bambino e anche per realizzare il suo, con ogni mezzo.

Recensione:

Quanto sono importanti i sogni?
I bambini lo sanno, i bambini sognano. I sogni sono importanti per crescere senza perdere la speranza di essere felici. Sono la spinta che ci serve per cercare di realizzare i nostri desideri. Da bambini sogniamo di essere forti e invincibili, di essere adulti realizzati, sogniamo di essere felici.
Ma se i bambini smettessero di sognare? Cosa resterebbe di loro?

Quando un bambino sogna ha la possibilità di entrare in un mondo esclusivo, fatto di colori e felicità. Un mondo in cui le paure non esistono e ognuno può essere ciò che desidera.
Ma se qualcuno decidesse di eliminare il ricordo dei sogni? Se qualcuno decidesse di togliere la speranza ai bambini? Un mondo senza sogni, senza fantasia e senza speranza è un mondo triste dove i piccoli saranno adulti incupiti.
Eric, così si chiama il protagonista di questo libro, ha una missione importante. Deve impedire agli Scacciasogni di privare i bambini della fantasia che ogni notte entra nelle loro menti per portarli in mondi nuovi.
Il nostro giovane protagonista cosa potrà far per salvare il mondo cui ogni bambini affida le proprie speranze?

Da una parte gli Scacciasogni, uomini che vogliono privare ogni persona della capacità di sognare, dall’altra la Città di Toby, dove il “Dio dei sogni” ha un volto diverso per ogni persona. Un volto caro, che li fa sentire al sicuro e liberi di sognare.

Nel mezzo troviamo Eric, un giovane accompagnato da due avventurosi amici, che senza grandi poteri dovrà salvare un mondo intero.
Una lettura che è un po’ una rivelazione. Veloce e travolgente, “Eric e la città dei bambini perduti” è un libro utile a grandi e piccoli. Un libro che apre gli occhi e che fa sognare. Complimenti all’autrice per aver avuto una grande fantasia e aver saputo sfruttarla al meglio.

Consigliato.

Mirtilla Malcontenta

Le fiamme di Pompei

Potete trovare il libro qui:

Condividi questa pagina!



Voto: VotazioneVotazioneVotazioneVotazioneVotazione Recensione di: Laura Cammareri
Scheda libro

Titolo: Eric e la città dei bambini perduti - La città di Toby Vol. 1
Autore: Cinzia Intermite
Data pubblicazione*: 01/01/01
Editore: Self Pub
Lingua: Italiano
Genere: Fantasy
ISBN: B01J8GJ9GC
Autore recensione: Laura Cammareri
Valutazione recensione: 4
*Se giorno e mese risultano 01/01 la data esatta può essere non pervenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recensioni e molto di più