L'ombra degli dei

Recensione “L’ombra degli dei” di John Gwynne – Fanucci Editore

Tempo stimato di lettura: 4 minuti

 

 

Trama L’ombra degli dei di John Gwynne

Le saghe più grandi sono scritte con il sangue. Dopo che gli dèi combatterono fino a estinguersi, il cataclisma che produsse la loro caduta distrusse la terra di Vigrid. Ora sta sorgendo un nuovo mondo, in cui gli jarl assetati di potere si scontrano tra loro e i mostri si aggirano per i boschi e le montagne. Un mondo in cui le ossa degli dèi morti detengono ancora un grande potere per coloro che sono abbastanza coraggiosi – o disperati – da cercarle. Mentre i sussurri di guerra echeggiano tra montagne e fiordi, il destino segue le orme di tre persone: una proprietaria terriera impegnata in una missione pericolosa, una nobildonna che ha rifiutato il privilegio in cerca di fama in battaglia e uno schiavo che insegue la vendetta tra i famosi mercenari conosciuti come i Fratelli di Sangue. Tutti e tre plasmeranno il destino del mondo mentre ancora una volta cadrà sotto l’ombra degli dèi… Ambientato in un mondo nuovo di zecca e ispirato ai miti norreni che narrano di magia e feroce vendetta, “L’ombra degli dèi” dà il via a una nuova saga fantasy epica, ricca di sentimento, battaglie, forza, potere.

 

L'ombra degli Dei


Recensione

L’ombra degli Dei è il primo volume della nuova serie fantasy La saga dei fratelli di sangue di John Gwynne.
Già autore di libri di grande successo e della serie bestseller La fede e l’inganno, si afferma anche con questa uscita come uno scrittore di enorme talento.

Gwynne ha iniziato a scrivere tardi, quando – lasciato il lavoro per occuparsi della sua famiglia – scopre il gusto della narrazione raccontando ogni giorno spettacolari storie alle figlie. L’apprezzamento della sua famiglia e la scoperta della passione per la scrittura lo spingono a proporre il suo primo manoscritto che poi lo porterà ad una serie prolifica di libri di enorme successo.

In un panorama fantasy già colmo di autori talentuosi, Gwynne è stato in grado di emergere proponendo sempre storie innovative, pur conservando gli elementi classici del genere e ambientazioni incredibili.

Possiamo affermare con grande certezza che il worldbuilding dei suoi libri è un aspetto sempre impeccabile.

Ci vuole una certa dose di maestria nell’inventare e costruire sempre scenari credibili, fantasiosi e innovativi, e va riconosciuto questo merito all’autore.
Un altro aspetto che porta Gwynne in alto nella classifica degli autori fantasy moderni è la narrazione. I suoi libri non iniziano con grandi colpi di scena ma seguono un andamento lineare che porta al naturale sviluppo della storia con i suoi momenti di epici scontri e di calma e riflessione per i personaggi. Questo permette al lettore di entrare nella storia iniziando a conoscere i personaggi e comprendendo con più facilità gli eventi che portano al momento di massima tensione del libro.

Questa premessa è doverosa per recensire l’ultimo libro pubblicato da John Gwynne L’ombra degli Dei uscito in Italia a fine gennaio con Fanucci Editore.

Primo di una nuova saga fantasy, L’ombra degli Dei ci porta all’alba di un nuovo mondo che ricorda molto i miti norreni.
I protagonisti sono tre figure molti forti e carismatiche che non fanno fatica ad entrare nel cuore del lettore. Abbiamo Varg, un “personaggio errante” in continua ricerca di risposte su interrogativi che lo tormentano; Orka, donna e madre in continua ricerca della lotta e del sangue ed Elvar, un combattente che gira il mondo sperando di vivere un’avventura che gli doni gloria eterna.

Lo sviluppo delle loro storie è separato e lo seguiamo con una alternanza di POV in cui l’autore ci racconta dove stanno andando e qual è la loro storia. Vari, Elvar e Orka sono tre elementi chiave della storia che crescono molto lentamente, se vi piacciono le storie che ingranano poco per volta nel corso dei capitoli questo libro fa per voi. Se invece volete subito azione resterete delusi perchè Gwynne impiega quasi 200 pagine a presentarli alternando i capitoli e narrando con molta calma le loro vite. Io personalmente ho trovato molto piacevole questa scelta perchè non è detto – a mio parere – che un fantasy epico debba essere solo guerra e distruzione.
Ritrovo questo stile simile a quello dei libri di Dragonlance, altra grande serie fantasy epica che porta il lettore con assoluta calma al punto focale della storia. Quando poi si arriva alla svolta, si passa ad una narrazione veloce e intensa con sanguinose battaglie dal ritmo incalzante. Gwynne non si risparmia nel raccontare gli scontri e il suo stile è così limpido e vivido che non riuscirete a staccarvi dal libro. Personalmente ho trovato questa sua abilità meravigliosa.

L'ombra degli dei

Come ogni fantasy epico che si rispetti, il libro presenta alcune caratteristiche tipiche del genere:

  • l viaggio dei tre protagonisti che simboleggia non solo la ricerca di avventura e di rivelazioni ma anche un viaggio personale alla ricerca di sé stessi e di ciò che si vuole diventare
  • il mistero è rappresentato dai potenti che si stanno preparando a scontrarsi progettando nuove sanguinose guerre
  • la magia è incarnata dal potere che le ossa degli dei possiedono
  • gli epici scontri che ricalcano quelli tipici delle grandi saghe fantasy
  • Il mondo soprannaturale, il destino di tutti i popoli e la forza interiore di ciascun protagonista che prevale nel momento di difficoltà aiutandolo a sovrastare il male sono la chiusura di un cerchio perfetto che rende questa storia un fantasy epico in piena regola.

John Gwynne ha sempre dato la stessa impronta ai suoi libri e questa è una caratteristiche che apprezzo perché so cosa aspettarmi leggendoli.
Anche in altri fantasy epici ho ritrovato una certa lentezza nelle prime 150/200 pagine ma credo che sia una caratteristica che da valore alla storia perché denota come l’autore voglia introdurre il lettore nel mondo, lasciando che faccia amicizia con i personaggi e che comprenda cosa sta succedendo. In caso contrario, se fosse stato solo “botte da orbi” avrei con molta probabilità chiuso il libro dopo le prime 50 pagine.

La qualità si apprezza nel tempo ed è così che vedo i libri di John Gwynne.

Mi sento di consigliarlo a tutti gli amanti del fantasy epico ma anche a chi non ha mai letto nulla di questo genere e vuole approcciarsi a qualcosa di facile comprensione e di altrettanto appassionante.

Grazie infinite come sempre a Fanucci Editore per la copia cartacea da recensire.

E’ stato un viaggio meraviglioso in un nuovo epico mondo, spero lo sarà anche per voi.

Qui potete trovare i libri di Gwynne sul sito Fanucci Editore!

Tempo di lettura del libro: 9 giorni

Lo avete letto? Contate di farlo presto? Scrivete nei commenti cosa ne pensate!

Cosa ho ascoltato durante la lettura:

 

Qui potete trovare alcuni libri di John Gwynne su Amazon:

.

Condividi questa pagina!



Voto: VotazioneVotazioneVotazioneVotazioneVotazione Recensione di: Laura Cammareri
Scheda libro

Titolo: L'ombra degli dei
Autore: John Gwynne
Data pubblicazione*: 27/01/2022
Editore: Fanucci Editore
Lingua: Italiano
Genere: Fantasy epico
ISBN: 8834742311
Autore recensione: Laura Cammareri
Valutazione recensione: 4.5
*Se giorno e mese risultano 01/01 la data esatta può essere non pervenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recensioni e molto di più