“Recensioni avvelenate” di Brianna Fede – Recensione

Trama:

Jude Stuart, alias Jed Steele, è uno scrittore di libri a tematica gay. È molto apprezzato dai lettori, quindi non riesce a spiegarsi perché Mike Killman lo abbia denigrato pesantemente, non solo come autore ma anche come persona, su un blog.
Furioso per via delle critiche, decide di vendicarsi dell’uomo con tutti i mezzi possibili. E perché, allora, non approfittarsi dell’interesse che Mike nutre per lui, frequentandolo per ripicca? Solo che Mike è ben diverso dalla persona che credeva e i loro incontri, per Jed, sono intrisi di sensazioni dal gusto dolceamaro.

Recensione: 

Eccoci qui, finalmente direi, con un nuovo libro di Brianna Fede.
Devo riconoscere di avere un particolare amore per i libri di questa autrice, ogni sua pubblicazione mi lascia qualcosa di particolare e non posso evitare di aspettare i nuovi romanzi con entusiasmo.

In questi giorni ho letto per voi “Recensioni avvelenate” che sarà disponibile dal 22.10.2016 sulla piattaforma Amazon a un prezzo davvero piccolo.
Questo nuovo romanzo di Brianna è particolare e carico di romanticismo e ironia.

Jude Stuart scrive romanzi m/m dietro pseudonimo, ha un buon successo con i lettori e le sue storie sono considerate molto interessanti. Proprio per questo resta molto colpito quando un recensore lo prende di mira e inizia a criticare i suoi romanzi senza mezzi termini. Bocciati su tutti i fronti, criticati fino allo sfinimento, sembra proprio che Mike Killman non apprezzi per niente il lavoro del giovane Jude.

Mike, recensore avvelenato, punta tutto sulle dinamiche sentimentali dei libri, criticando il modo in cui i protagonisti si innamorano follemente in un lasso di tempo molto breve.
Killman è palesemente cinico e non particolarmente avvezzo al romanticismo.
Jude non ci sta però e vuole conoscerlo personalmente. Nessuno può permettersi di criticare i suoi libi e la sua persona senza nemmeno dare la possibilità di replicare.

Si presenta quindi presso l’ufficio di Mike per avere un confronto, ma quando i due si incontrano l’attrazione è palese.
Perché quindi non sfruttarla per farlo ricredere?
Jude si propone di sedurre Mike e farlo innamorare nel giro di pochi giorni, proprio come i protagonisti dei suoi libri.
Far capitolare l’uomo più cinico che abbia mai conosciuto sarà sicuramente un buon mezzo per riscattare i suoi lavori.

Ma il destino decide di interferire nei piani del giovane scrittore e per i due le cose prendono pieghe inaspettate.

Cosa riserva l’amore per questa giovane coppia di uomini così diversi?

«Pronto?» risposi con una mano sul telefono e l’altra che cliccava sul mouse.
«Ciao, sono Mike,» esordì l’ultima voce che mi sarei aspettato di sentire.
Perché non avevo controllato il display prima di accettare la chiamata? Interruppi qualsiasi cosa stessi facendo e mi sedetti in maniera più composta sulla sedia girevole.
«Ciao, Mike. È un piacere sentirti,» gli dissi roteando gli occhi.
In quel momento lo avrei preso a calci nel sedere se mi fosse capitato davanti, ma meglio non pensarci o sarei finito col riversargli addosso tutto il mio disprezzo.
«Ecco… ti andrebbe di riprovarci questa sera? Per la cena intendo,» mi chiese con palese disagio.
Disagio perché era in imbarazzo o perché temeva un rifiuto?
Perché con me era tanto carino e non tirava fuori la sua emerita stronzaggine? 
Forse era il caso di rifiutare e di andare ognuno per la propria strada, oppure no? Ma no! Certo che no! Perché interrompere la mia vendetta quando potevo servirla su un piatto d’argento? Gli avrei fatto vedere io chi era la mammoletta che mangiava una foglia di insalata alla volta! Se già mangiavo tanto di mio, chissà cosa ne sarebbe venuto fuori se mi fossi sforzato. 

Non vado oltre nella trama perché questo romanzo merita di essere letto senza anticipazioni.
Una storia delicata e romantica, ironica e fresca. Un m/m consigliato agli amanti del genere e a chi ama le storie d’amore divertenti e appassionanti.

Un libro nato da esperienze personali, da delusioni e attacchi che spesso mettono in cattiva luce il frutto del duro lavoro degli autori. Attacchi che mirano più a danneggiare lo scrittore che a creare un confronto costruttivo.
Da una esperienza personale nasce un romanzo romantico e scorrevole in cui due protagonisti, nemici dal primo rigo, si confrontano a cuore aperto accantonando i pregiudizi e le gelosie.

Come al solito, brava Brianna.
Brava davvero.
Una scrittrice che ci fa sentire in ogni suo libro la sua crescita professionale e la sua voglia di divertire il lettore.
Passione e voglia di proporre qualcosa di nuovo, due qualità che non passano inosservate.

Consigliatissimo!

Potete trovare il libro qui:

Mirtilla Malcontenta

Le fiamme di Pompei




Voto: VotazioneVotazioneVotazioneVotazione Recensione di: Mirtilla Malcontenta
Scheda libro

Titolo: Recensioni Avvelenate
Autore: Brianna Fede
Data pubblicazione*: 22/10/2016
Editore: Selfpub
Lingua: Italiano
Genere: Romanzo m/m
ISBN: B01M8IS6TS
Autore recensione: Mirtilla Malcontenta
Valutazione recensione: 4
*Se giorno e mese risultano 01/01 la data esatta può essere non pervenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *