“Shadowshaper Ombre” di Daniel José Older – Recensione per Fanucci Editore

Trama: 

La scuola è appena finita a New York e Sierra Santiago, un’adolescente portoricana, si prepara a trascorrere l’estate divertendosi con i suoi amici e lavorando al murale che sta dipingendo. Ma i suoi piani saltano quando i murales di Brooklyn iniziano a trasformarsi: i colori sbiadiscono, i volti piangono e cambiano espressione. Suo nonno Lázaro poi, duramente colpito da un ictus, riacquista lucidità solo per
qualche minuto per lanciarle un avvertimento: Sierra è in pericolo, deve trovare un ragazzo di nome Robbie e insieme devono finire il suo murale al più presto. Be’, New York sarà anche una città caotica, ma è chiaro che sta accadendo qualcosa d’incomprensibile… Sempre più confusa, Sierra riesce a rintracciare il misterioso ragazzo e con il suo aiuto verrà a conoscenza di un importante segreto: lei è una plasmaombre, ovvero possiede il potere di veicolare gli spiriti degli antenati attraverso l’arte. Sfortunatamente, però, sembra che qualcuno sia sulle sue tracce, qualcuno disposto a tutto pur di sottrarle quel dono… Con l’aiuto di Robbie e dei suoi amici, Sierra dovrà imparare in fretta a manipolare l’arte magica in suo possesso, prima di perdere tutto ciò che ama. Un’avventura grandiosa. Un romanzo destinato a lasciare il segno.

Recensione:

Sierra Santiago è una giovane ragazza portoricana che vive a Brooklyn con una famiglia ingombrante, popolosa e poco propensa a parlare del passato.

Le vacanze estive sono appena iniziate a New York e per Sierra si prospettano mesi di divertimento, mesi durante i quali potrà dedicarsi a ciò che più ama: i murales.
Una dote innata, una capacità di creare fuori dal comune, l’arte prende forma tramite le mani di Sierra e anche il muro di un edificio del rottamaio di Brooklyn diventa un capolavoro.
La comunità portoricana in cui vive la nostra protagonista è particolarmente unita, tutti si conoscono e tutti si sostengono. Sembra però che ci sia un argomento che non vada mai toccato, le ombre.

Con Sierra vive anche nonno Lázaro, un anziano uomo ridotto a vivere su un letto a causa di un ictus  che tra i suoi vari deliri ha alcuni minuti di lucidità in cui lancia alla ragazza un chiaro avvertimento: deve trovare Robbie e Lucera, deve salvarsi e finire il murales perché stanno arrivando a prenderla.

Chi sta arrivando? Da quando nonno Lázaro ha dei segreti?

“Completa il murale, Sierra. Completalo in fretta. I dipinti stanno svanendo…”
la voce si smorzò e le palpebre rugose sbatterono più volte. 
“Presto sarà tutto perduto.”

Lui, il nonno affettuoso che quando era piccola amava raccontarle tante storie e fantasticare con lei.
Lui che da tempo ormai non riesce a parlare con lucidità ma che appena lei entra nella sua stanza sembra rinato per qualche minuto, il tempo necessario a tentare di salvare la sua amata nipote.

Sierra non può negare di aver avuto dei presagi, da tempo i murales stanno lentamente scomparendo e poche sere prima ha notato il disegno di Papa Acevedo che lacrimava.
La tentazione di pensare che fosse solo un impressione è forte ma ora lei sa che non è un sogno. I murales le stanno lanciando un messaggio, c’è bisogno di lei. C’è bisogno dell’aiuto di Sierra e Robbie per salvare il mondo delle ombre da chi trama per prenderne il controllo.

Ma cosa sono le ombre? Come fanno a prendere forma nei murales? E quanti segreti nasconde la famiglia di Sierra?
Da tempo i suoi genitori si nascondono dietro un omertoso silenzio, ma ormai non possono più far finta di nulla. Sierra è in pericolo, la sua è una corsa contro il tempo per salvare sé stessa e un mondo che ancora nemmeno conosce.
E’ tempo di prendere coraggio, accettare il proprio destino e mettersi in gioco per far sì che il mondo delle ombre non cada nelle mani sbagliate.
Al suo fianco ci saranno molti personaggi che, seppur secondari, saranno di vitale importanza per la riuscita della sua missione. Personaggi che accompagneranno Sierra nei più bui vicoli di Brooklyn e su strade pericolose.

Questo è il  viaggio di una giovane donna dentro un mondo fantastico e pericoloso, ma anche dentro di sé alla ricerca di capacità ancora inesplorate.
Le paure della protagonista sono le nostre paure, le sue fragilità sono anche le nostre e questo ci porta a seguirla senza timori in un’avventura fantastica dipinta così bene da sembrare reale.
Le ombre e gli spettri sono così ben raccontati, così ben descritti, da sembrare intorno a noi.
La parte romantica del libro è in secondo piano ed è una caratteristica che apprezzo molto. Spesso le storie di questo genere si perdono tra sospiri e sentimentalismi, ma non qui. Qui la missione è chiara per tutti e non c’è tempo da perdere. Il lettore non avrà un minuto di tregua, ogni capitolo riserva grandi sorprese fino ad arrivare a un finale esplosivo.

Un nuovo e fresco urban fantasy che si propone di uscire dai soliti schemi e dare nuova linfa a un genere fin troppo sfruttato.
Era dai tempi di Shadowhunters che non mi capitava tra le mani un libro appartenente a questo genere così coinvolgente e sono felice che mi sia stata data l’opportunità di farlo.

La trama scorrevole e i personaggi forti e decisi mettono il lettore nella condizione di scivolare lungo le pagine del libro come incantati, ritrovandosi presto al finale così coinvolti da aver la sensazione di aver vissuto personalmente questa storia.
Daniel José Older ha ricostruito uno scenario credibile e godibile, ha arricchito il libro con personaggi principali e secondari colmi di dettagli e ha creato una storia che finalmente porta una ventata di aria fresca all’urban fantasy.

Ottima lettura, non stufa mai. Avvincente e divertente.
Consigliatissimo.

Mirtilla Malcontenta

Le fiamme di Pompei

Potete acquistare il libro qui:




Voto: VotazioneVotazioneVotazioneVotazioneVotazione Recensione di: Mirtilla Malcontenta
Scheda libro

Titolo: Shadowshaper Ombre
Autore: Daniel José Older
Data pubblicazione*: 27/10/2016
Editore: Fanucci
Lingua: Italiano
Genere: Urban Fantasy
ISBN: 8834732464
Autore recensione: Mirtilla Malcontenta
Valutazione recensione: 4.5
*Se giorno e mese risultano 01/01 la data esatta può essere non pervenuta.

2 responses to ““Shadowshaper Ombre” di Daniel José Older – Recensione per Fanucci Editore

  1. FrancescoP

    Ero indeciso sull’acquisto e la tua decisione mi ha proprio coinvolto. Regalo di natale scelto!

    Reply
    1. Mirtilla Malcontenta Post author

      Ciao Francesco,
      mi fa piacere sapere che ti è piaciuta. Ti ringrazio molto! 🙂

      Il libro è molto piacevole, finalmente un urban fantasy che rompe gli schemi degli ultimi anni e ci porta a esplorare temi nuovi.
      Il mondo delle ombre è davvero suggestivo, leggere qualcosa che non è la solita storia riproposta in mille salse da un grosso valore aggiunto al libro.
      Buona lettura!

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *