Recensione MangaSenpai “Amalia Maidream Cafè” di Yuniiho

Recensione MangaSenpai “Amalia Maidream Cafè” di Yuniiho

 

Trama:

Il manga racconta di una dea volpe di nome Amalia appassionatasi al mondo delle Maid attraverso i racconti e le preghiere di una sua devota di nome Yoko, che proprio questo lavoro svolge dopo la scuola. Yoko ama la follia fare la Maid, ma non viene compresa dai genitori che considerano quello un mestiere “deplorevole”.

E questa situazione di stress precipita, infine, con la morte della ragazza. Amalia, allora, che tante preghere e racconti aveva condiviso con Yoko, decide così di venire nel mondo degli umani… La missione è quella di esaudire le preghiere della ragazza e permettere alla sua anima di trascendere la volta dei sogni e garantirle la serenità… e l’unica via è diventare una Maid essa stessa…

 

Recensione Amalia Maidream Cafè


Recensione:

Ho acquistato “Amalia Maidream Cafè” alcuni mesi fa spinta dalla copertina stupenda ma, dopo un sacco di libri letti, solo ieri mi sono decisa a prenderlo in mano.

Come succede spesso quando mi dedico per parecchio tempo a letture di libri pesanti, ho bisogno di un periodo di cambiamento e niente è meglio dei manga a questo scopo.

Fidalma Conte, in arte Yuniiho, è l’autrice di questa stupenda storia di cui vi parlo oggi.
Amalia è una dea kitsune che si dedica ad ascoltare le preghiere dei mortali. Tra i tanti che le chiedono aiuto c’è Yoko, una giovane ragazza che nel tempo libero si dedica al lavoro di maid, attività che però i genitori disapprovano fino a farla stare male.
La protagonista, affezionatasi alla giovane Yoko, decide di andare sulla terra – contravvenendo alle regole delle divinità – per onorare quello che era il sogno della ragazza e diventare a sua volta una maid. Per la precisione, la prima maid kitsune, anche se questo nessuno deve saperlo. Amalia deve mimetizzarsi tra i mortali e condurre una vita il più possibile normale.
Fare la cameriera è spesso visto come un disonore, un lavoro di poco conto, ma per Amalia è molto di più ed è intenzionata a imparare questo lavoro e riscattarlo nella società per onorare la vita di Yoko.

Quello che non si aspetta sono le difficoltà che incontrerà in questa nuova vita, ma anche le persone e i sentimenti veri che la cambieranno moltissimo.

Celatasi sotto le spoglie di una giovane ragazza, Amalia avrà non solo il compito di riscattare la figura della maid, ma anche quello di aiutare la sua nuova amica Momo – così dolce e simile a Yoko – a far valere i suoi desideri e prevalere su chi vuole condizionarla.

In questo manga troviamo un mix di sentimenti positivi, determinazione, voglia di riscatto e scoperta di se stessi. C’è davvero tanto in questo volume che non smette mai di sorprenderci pagina dopo pagina.

Ho fatto leggere questo manga anche alla mia bimba di 9 anni, ritengo che sia bello leggere la storia di giovani ragazze che vogliono realizzare i propri sogni e sono disposte a lottare per questo. L’ha amato moltissimo!

E poi…i disegni di Yuniiho sono stupendi!

E’ stata una bellissima lettura, rilassante e scorrevole.
La consiglio a tutti, una storia così porta molta positività.

 

Le fiamme di Pompei




Voto: VotazioneVotazioneVotazioneVotazioneVotazione Recensione di: Mirtilla Malcontenta
Scheda libro

Titolo: Amalia Maidream Cafè
Autore: Yuniiho
Data pubblicazione*: 01/01/2017
Editore: MangaSenpai
Lingua: Italiano
Genere: Manga
ISBN: 8898385897
Autore recensione: Mirtilla Malcontenta
Valutazione recensione: 4.5
*Se giorno e mese risultano 01/01 la data esatta può essere non pervenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *