Oggi vi parliamo di….Force of Will!! Starter Decks “Nuovo Valhalla”

Oggi vi parliamo di….Force of Will!! Starter Decks “Nuovo Valhalla”

 

 

Benvenuti in questa nuova rubrica dedicata al mondo di “Force of Will”, dove vi terremo sempre aggiornati sulle novità riguardanti questo gioco di carte collezionabili. 

Grazie ad un’iniziativa di GameTrade, che ha deciso di anticipare la possibilità dei giocatori di approcciarsi alle nuove carte, questo fine settimana si è tenuto il pre-release degli starter deck dell’ultima espansione “Nuovo Valhalla”, un’espansione appunto in cui sono state introdotte nuove meccaniche di gioco e in cui hanno fatto ritorno vecchie conoscenze, ma anche nuovi e interessanti personaggi: è per questo che oggi vi parlerò proprio dei mazzi introduttivi e delle loro meccaniche di gioco.  

Procedendo dunque con ordine dal colore bianco, troviamo i sovrani “Atom Seikhart” e “Brunilde”: questi 2 sovrani con i loro rispettivi supporti si sono dimostrati entrambi molto solidi. Accompagnati da valchirie e angeli, che con l’abilità simbolo Volare risultano molto insidiosi e difficili da gestire, rendono i mazzi molto versatil, grazie anche all’utilizzo delle loro “Rune Supreme”: infatti, se da un lato con Atom potremo rimuovere dal gioco un entità non pietra magica e non sovrano-G senza che nessuno possa giocare altre carte in rincorsa, con Brunilde avremo la possibilità distruggere ogni risonatore presente sul terreno, cosi da poter resettare la partita per ripartire a nostro favore.

 

Per il rosso invece fanno la loro comparsa “Iside” e “Fu Xi”; a seconda di
quale dei due sovrani sceglieremo di giocare potremo gestire la partita in maniera differente sfruttando le loro abilità ed effetti. Grazie alle rune di Iside saremo infatti in grado di aumentare la forza dei risonatori nel nostro mazzo, permettendoci così di sfruttare al meglio la loro abilità simbolo “Rapidità”, e quindi di infliggere all’avversario ingenti danni già dai primi turni, oppure di contrastare gli attacchi dell’avversario e difendere così i nostri punti vita. Oltre a questo si aggiunge la Runa Suprema di Iside, grazie alla quale i risonatori ancora una volta saranno bersaglio di molti danni, permettendoci così di ripulire il terreno dell’avversario. Per quanto riguarda l’altro sovrano “Fu Xi” è interessante la sua abilità “Entrata”, grazie alla quale potremo mettere sul terreno un risonatore drago con costo pari o inferiore a 4, facendo cosi un control più
efficace con risonatori dalle statistiche elevate. 

A seguire con il colore blu troviamo due mazzi capeggiati dai sovrani “Loki” e “Re Artù”. Anche questo mazzo presenta al suo interno delle carte ottime sia per quanto riguarda il comparto fiabe, sia che per i cavalieri della tavola rotonda meccanici. La forza di Loki risiede nello scontare di 2 volontà generiche tutte le abilità “Risveglio” dei risonatori, permettendo di giocare il risonatore più interessante di questo mazzo, “Fenrir”, e sfruttare così le sue abilità a piena potenza, che ci permettono di bandire un risonatore avversario e pescare due carte; da non sottovalutare Hansel e Gretel, i gemelli “Del bosco nebbioso”, e la “Guida Spaventapasseri”, che accompagnati dalla “Casa della Strega” consentono di fare un discreto control e vantaggio carte già dai primi turni.

Le macchine capeggiate da Re Artù invece ci permetteranno di portare i valori di attacco e difesa dei nostri risonatori macchina a livelli elevati, grazie alle abilità che assegnano segnalini [+100/+100]; in questo modo avremo l’occasione sia di infliggere danni all’avversario, sia allo stesso modo di difenderci in maniera egregia dagli attacchi dei suoi risonatori, anche con l’aiuto delle rune di entrambi i sovrani che incrementano la forza di questo mazzo.

Con il verde invece si impongono “Hanzo” e “Chamimi”. Le carte presenti all’interno di questo mazzo hanno un’ottima sinergia sia per l’inizio della partita, con risonatori a basso costo ma dai valori elevati di attacco e difesa, sia per il mid/late game, permettendoci così di riuscire a controllare il terreno anche quando la partita si avvia verso le ultime battute. Le rune ci concedono una grande varietà di effetti, dall’infliggere danni ai risonatori del nostro avversario alla protezione dei nostri risonatori attraverso l’abilità “Barriera” al recupero di risonatori o pietre magiche dal cimitero. Anche le due rune supreme si rivelano carte molto interessanti, con diversi effetti: se da un lato la runa di Hanzo annulla un’altra runa, dall’altro, con la runa di Chamimi, potremo posizionare sul terreno ben 3 pedine risonatori Elefante [1000/1000], aumentando così le possibilità di infliggere ingenti danni al nostro avversario e di avere un’ottima difesa sul nostro campo. 

 

Infine, per il nero abbiamo “Lich” e “Lucifero”, i due sovrani del regno degli inferi e dell’oscurità, i quali, pur condividendo il colore, presentano notevoli differenze nelle meccaniche di gioco. Infatti,  con Lucifero potremo puntare a scartare completamente la mano del nostro avversario, mentre con Lich saremo al comando di un esercito di scheletri che ci aiuterà ad infliggere un buon quantitativo di danni. All’interno di questo mazzo troviamo dei risonatori con ottimi valori di attacco e difesa e con degli effetti che ci aiutano a controllare la mano del nostro avversario, scartandogli delle carte, ma anche effetti che diminuiranno o aumenteranno i valori di attacco e difesa. Grazie all’utilizzo delle rune di questo mazzo saremo in grado di prendere completamente il controllo della partita, scartando carte, distruggendo sovrani-g e distruggendo risonatori, portando così l’avversario ad avere costantemente il terreno vuoto, permettendo così ai risonatori sul nostro terreno di attaccare indisturbati.  

 

 

Vorrei concludere con una piccola impressione personale su questi nuovi Starter Deck, dopo il torneo di questo sabato. Tutti i mazzi di questa nuova espansione hanno un ottimo potenziale: è possibile creare svariate sinergie tra le carte dei 2 sovrani che troveremo all’interno, come gli angeli con le valchirie, tra le bestie e i gatti, o i non morti con gli angeli caduti; l’unica sinergia che manca è quella tra fiabe e cavalieri, ma ciò non preclude comunque l’enorme potenziale del mazzo.

 

 

La meccanica delle rune si è rivelata interessante e molto efficace in tutte le partite che ho giocato o a cui ho assistito, quindi ora non ci resta che vedere in che modo questi mazzi verranno influenzati dall’uscita della prima espansione del nuovo blocco.

Secondo voi cosa accadrà?
Angeli e valchirie continueranno a volare e attaccare imperterriti?
Il rosso continuerà a infliggere ingenti danni in pochissimo tempo cosi da ribaltare ogni strategia dell’avversario?
I cavalieri o le fiabe si imporranno su gli altri colori con i loro segnalini o i loro risvegli? Le bestie verdi sorprenderanno tutti con le loro statistiche elevate, o i gatti controlleranno tutte le partite? Oppure il nero ci lascerà senza carte in mano o con un esercito di scheletri da affrontare? 

Ma soprattutto: voi che mazzo sceglierete o avete scelto per iniziare a giocare questa nuova espansione?

Fateci sapere cosa ne pensate e continuate a seguirci per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità e le curiosità del mondo di “Force of Will”, alla prossima!

 

Roberto per

Le fiamme di Pompei

 

 

Le immagini proposte non appartengo a Le Fiamme di Pompei ma a fowtcg.it©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *