Recensione J-Pop Romanzi “Your Name (Kimi no na wa)” di Makoto Shinkai

 

Recensione J-Pop Romanzi “Your Name (Kimi no na wa)” di Makoto Shinkai

Trama:

Mitsuha, una liceale che vive In una città di montagna, si ritrova, in sogno, nei panni di un ragazzo. Una stanza mai vista prima, amici che non conosce e Tokyo che si estende davanti a lei. Nel frattempo, Taki, un liceale che abita proprio a Tokyo, vive la stessa esperienza, ritrovandosi, in sogno, nel corpo di una ragazza, in una città sperduta fra le montagne. Presto si accorgeranno dello “scambio” onirico, ma… L’incontro di due realtà così diverse mette in moto gli ingranaggi del destino.

Recensione Your Name


Recensione:

Mitsuha è una giovane ragazza che vive in un paesino poco conosciuto nell’entroterra giapponese, Inomori.
Un luogo di poche anime, dove tutti sanno tutto di ogni abitante e sono sempre pronti a trascorrere del tempo insieme. La giovane vive col padre, sindaco della cittadina, la sorellina minore e la nonna, una delle ultime sacerdotesse praticanti.

Taki, liceale residente nella tanto caotica quanto affascinante Tokyo, trascorre le sue giornate tra studio e lavoro, ricavando sempre un pò di tempo per i suoi due amici e la Senpai Okudera, della quale è segretamente innamorato.

I due non hanno nulla in comune. Mitsuha è abituata a vivere con poco, ad aiutare la nonna nella gestione del tempio e a godere di quel poco che la sua piccolissima cittadina ha da offrirle. Taki Tachibana è invece un ragazzo che ha tutto, la sua città offre ogni possibilità e lui sa come gestirsi per vivere al meglio.

A volte però, dopo aver dormito, si risvegliano uno nel corpo dell’altro senza saperne il motivo. Lo scambio è involontario, casuale e sempre destabilizzante.

I primi scambi tra i due ragazzi sono particolarmente divertenti; risvegliarsi in un corpo di sesso opposto al proprio e doversene prendere cura è sicuramente fonte di imbarazzo, quasi quanto dover imparare a vestirsi e atteggiarsi in modo del tutto diverso dal solito.

Quando al risveglio i due protagonisti si rendono conto di avere dei vuoti di memoria inizia a farsi strada nella loro mente l’idea di aver vissuto una vita parallela che è stata donata loro per un motivo incomprensibile. Ma come è possibile? Come può una persona risvegliarsi nel corpo di un altro? Come si possono vivere due vite così diverse e sentirle entrambe proprie?

Mentre fisso tremando il quaderno, mi sfiora la mente il paesaggio di Tokyo, quasi velato dalla nebbia.
Una caffetteria, un lavoro, degli amici maschi, un ritorno a casa in compagnia di qualcuno…

In un angolino della mia mente, giungo a una conclusione impossibile. 
“E’…è mai possibile che…”

– – –

Mi sono chiuso in camera e sto fissando il mio smartphone, incapace di credere ai miei occhi…
In un angolo della mia mente, giungo a una conclusione improbabile.
E’ possibile che…

…nei nostri sogni io e questa ragazza…
…nei nostri sogni io e questo ragazzo….

…ci siamo scambiati?!

Le informazioni più importanti sulla vita di questi due ragazzi le otteniamo grazie ai loro scambi, la loro voglia di scoprirsi li spinge ad andare a fondo nei loro sentimenti e a scoprire cosa amano e cosa odiano della loro vita. Ci portano così a fondo con loro, per poi risalire e sorridere delle loro piccole vittorie e delle situazioni imbarazzanti in cui si cacciano.
Ho adorato il modo in cui Taki apprezza la vita più solitaria e priva di emozioni di Mitsuha e come lega inspiegabilmente con la nonna della ragazza. La sua è l’esperienza più profonda tra i due a mio parere, riscoprire ideali dimenticati per via di una vita frenetica nella metropoli lo porta a porsi domande importanti e a ricordare valori che aveva dimenticato da troppo tempo.

I due comunicano tra loro lasciando delle note sui loro scambi e spesso si meravigliano di quello che potrebbero fare e non hanno mai preso in considerazione. Corteggiamenti, amicizie improbabili, sentimenti mai esplorati. E’ tutto nuovo, eppure tutto così familiare.

Ma c’è una cosa che entrambi continuano a chiedersi. Come è possibile che le loro anime continuino a scambiarsi? Cosa li lega? Cosa li ha uniti?

A fare da sfondo a questa bellissima storia c’è il passaggio della cometa Tiamat, un avvenimento estremamente raro e che ha una valenza divina per i giapponesi.

In questo romanzo ci sono molti aspetti della cultura giapponese che affascinano e catturano il lettore. Lo scambio dei corpi ad esempio (per i giapponesi è importante il modo in cui un corpo viene visto e vissuto, questo stimola la nostra percezione e la capacità di spaziare da un corpo a un altro), la cometa come simbolo divino e presagio di eventi importanti, la cultura dei templi e il Musubi.

Your Name è un romanzo che a mio parere rasenta la perfezione. Non solo è stilisticamente originale e mai scontato, ha anche una trama stupenda e una narrazione che incanta. Makoto Shinkai ha davvero partorito un piccolo gioiello.
Chiuderete il libro con un mix di sentimenti contrastanti; pace, tristezza e serenità insieme vi faranno sentire completamente appagati.
Non ho mai amato vedere il film e poi leggere il libro, preferisco sempre sapere a cosa vado incontro, quindi ho rimandato la visione dell’anime e mi sono dedicata alla lettura del romanzo.

Come dice lo stesso Shinkai, il libro non era previsto. La giusta rappresentazione di quello che l’autore voleva comunicare era inizialmente l’anime, ma poi gli è stato chiesto di produrre la versione letteraria e ha fortunatamente deciso di non tirarsi indietro.

“Questo libro è la versione letteraria dell’omonimo film di cui sono regista,
in uscita nell’estate 2016. In pratica è una trasposizione del film ma, in realtà,
mentre scrivo questa postfazione il film non è ancora completo……
è difficile dire quale tra il film e il romanzo sia l’opera principale”

Your Name si è inaspettatamente piazzato nella top five dei libri più coinvolgenti ed emotivamente carichi che io abbia mai letto.

Stupendo.

Per la recensione dell’anime Your Name scritta da Misa Chan e Haru Chan cliccate qui.

Potete trovare il libro qui:

Le fiamme di Pompei




Voto: VotazioneVotazioneVotazioneVotazioneVotazione Recensione di: Mirtilla Malcontenta
Scheda libro

Titolo: Your Name
Autore: Makoto Shinkai
Data pubblicazione*: 18/01/2017
Editore: J-Pop Romanzi
Lingua: Italiano
Genere: Romanzo
ISBN: 8868839792
Autore recensione: Mirtilla Malcontenta
Valutazione recensione: 5
*Se giorno e mese risultano 01/01 la data esatta può essere non pervenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *