“Miss Peregrine La casa dei ragazzi speciali” di Ransom Riggs – Recensione

Trama: 

Quali mostri popolano gli incubi del nonno di Jacob, unico sopravvissuto allo sterminio della sua famiglia di ebrei polacchi? Sono la trasfigurazione della ferocia nazista? Oppure sono qualcosa d’altro, e di tuttora presente, in grado di colpire ancora? Quando la tragedia si abbatte sulla sua famiglia, Jacob decide di attraversare l’oceano per scoprire il segreto racchiuso tra le mura della casa in cui, decenni prima, avevano trovato rifugio il nonno Abraham e altri piccoli orfani scampati all’orrore della Seconda guerra mondiale. Soltanto in quelle stanze abbandonate e in rovina, rovistando nei bauli pieni di polvere e dei detriti di vite lontane, Jacob potrà stabilire se i ricordi del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, erano solo invenzioni buone a turbare i suoi sogni notturni. O se, invece, contenevano almeno un granello di verità, come sembra testimoniare la strana collezione di fotografie d’epoca che Abraham custodiva gelosamente. Possibile che i bambini e i ragazzi ritratti in quelle fotografie ingiallite, bizzarre e non di rado inquietanti, fossero davvero, come il nonno sosteneva, speciali, dotati di poteri straordinari, forse pericolosi? Possibile che quei bambini siano ancora vivi, e che – protetti, ma ancora per poco, dalla curiosità del mondo e dallo scorrere del tempo – si preparino a fronteggiare una minaccia oscura e molto più grande di loro?

Recensione: 

Miss Peregrine La casa dei ragazzi speciali” è un romanzo particolare, un misto ben dosato di fantasy e mistery.
E’ anche un viaggio nella memoria di un uomo, Abe, che ha combattuto molte guerre, non tutte note agli uomini Normali.
Attraverso gli occhi e i ricordi di Jacob, nipote di Abe, viviamo prima gli ultimi giorni di vita del nonno e poi quelli di un passato lontano.
I ricordi di Jacob partono dall’infanzia, quando il nonno raccontava le sue imprese, le sue battaglia contro i mostri.
I mostri però non erano solo i nazisti, ma anche i Vacui, creature che da centinaia di anni danno la caccia ai bambini speciali.
Ma chi sono i bambini Speciali? Esistono davvero?

Abe mostra a Jacob alcuni dei segreti che custodisce da tempo tramite fotografie collezionate nel periodo in cui viveva con i ragazzi Speciali, queste storie per Jacob sono avventure meravigliose e lasciano un impronta importante nella sua infanzia. Alla morte del nonno però, le sue convinzioni vengono meno. Il mistero dell’uccisione di Abe porta Jacob a farsi molte domande e finisce presto dallo psichiatra perché creduto matto dai suoi stessi genitori.
Incubi e sospetti sconvolgono la mente del ragazzo finché un giorno, accompagnato dal padre ornitologo amatoriale, si avventura in una sperduta isola del Galles, dove il nonno Abe ha vissuto (secondo i racconti) con i bambini Speciali.

Qui la vita di Jacob viene sconvolta, grandi verità vengono svelate e la memoria di Abe è finalmente riscattata.

miss preregrine la casa dei ragazzi speciali

I ragazzi Speciali, che a prima vista potrebbero essere scambiati per uno scherzo della natura, altro non sono che giovani ragazzi dalle abilità o caratteristiche fisiche particolari. Talmente strane da renderli potenziali bersagli per i Normali e per i Vacui.
C’è chi vola, chi è invisibile, chi crea il fuoco con le mani, chi per poco tempo riporta in vita i morti. Ognuno di loro vive dentro un anello, un brandello di spazio e tempo che si ripete, si rigenera, immutato ogni 24 ore da circa 50 anni.
A capo della casa dei ragazzi c’è Miss Peregrine, che ha l’abilità di trasformarsi in un corvo pellegrino, una Ymbryne custode dei bambini e loro guida.
Questo è il loro unico modo per sopravvivere. Ma quanto ancora saranno al sicuro? I Vacui vogliono catturare loro e il falco per usarli in terribili esperimenti, Jacob sarà in grado di aiutarli a scappare? Riuscirà a riscattare la memoria di suo nonno e dimostrare di poter portare avanti il suo lascito con onore?

Tra le molte versioni in commercio, ho avuto l’occasione di acquistare quella rilegata con sovra copertina verticale scorrevole con la locandina del film di Tim Burton (autore di Alice attraverso lo specchio) che uscirà nelle sale a dicembre.

Il libro è stampato su carta anticata, la copertina sembra una pergamena e le foto all’interno sono suggestive e inquietanti.
Ottimo colpo per la Rizzoli che ha proposto un edizione curata nei minimi particolari e bella da esporre nella propria libreria.

Miss Peregrine e la casa dei ragazzi speciali” è un libro assolutamente originale. E’ sicuramente un fantasy, ma non si avvicina a nessun libro già letto. La trama è originale e ben studiata, la scrittura scorrevole e mai troppo pretenziosa.

Un mix di paura e curiosità cattura il lettore già dalle prime pagine e unisce accenni di storia a racconti di fantasia. Le fotografie originali scovate nei mercatini solleticano la fantasia del lettore che non può fare a meno di chiedersi se questi bambini così particolari esistano davvero.

Ottimo libro, storia straordinaria. Era da tempo che un fantasy non mi piaceva così tanto e non ci sono dubbi sul perché Tim Burton abbia voluto produrne un film.

84ef8d14df

Ho già tra le mani il secondo volume della storia e lo inizierò molto presto.
Il terzo e ultimo libro sarà disponibile entro novembre.

Lettura consigliatissima!

Mirtilla Malcontenta

Potete acquistare il libro qui:




Voto: VotazioneVotazioneVotazioneVotazioneVotazione Recensione di: Mirtilla Malcontenta
Scheda libro

Titolo: Miss Peregrine La casa dei ragazzi speciali
Autore: Ransom Riggs
Data pubblicazione*: 17/10/2012
Editore: Rizzoli collana Best BUR
Lingua: Italiano
Genere: Fantasy
ISBN: 8817058564
Autore recensione: Mirtilla Malcontenta
Valutazione recensione: 5
*Se giorno e mese risultano 01/01 la data esatta può essere non pervenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *