I signori della truffa

Recensione “I signori della truffa” di D. Vecchioni Edito Diarkos

Tempo stimato di lettura: 3 minuti

 

Trama

Se per Oscar Wilde «la vita imita l’arte più di quanto l’arte imiti la vita», potremmo dire, parafrasandolo, che nel mondo dell’inganno e dei raggiri è la realtà a copiare la fantasia più di quanto la fantasia copi la realtà… In questo volume sono rievocate le truffe e le imposture più sorprendenti, bizzarre, a volte appena credibili e, in alcuni casi, anche divertenti, che hanno segnato la propria epoca. Dall’uomo che vendette la Tour Eiffel al clown che divenne re per qualche giorno; dall’autore delle false memorie di Howard Hughes a Han van Meegeren, il più grande falsario di quadri di tutti i tempi; da Frank Abagnale, il truffatore che finirà per combattere le truffe, a Bernie Madoff, il mago di Wall Street. Storie raccontate con il rigore dell’investigazione e capaci di accattivare come un reportage, per coinvolgere al massimo il lettore in quella sottile arte che è la truffa.

 

I signori della truffa

I signori della truffa


Recensione “I signori della truffa” di D. Vecchioni

Domenico Vecchioni vanta una carriera incredibile, è stato per molti anni ambasciatore italiano in varie parti del mondo, ha lavorato alla Farnesina e collabora attualmente con BBC History per l’Italia.  E’ inoltre autore di numerosi saggi storici e politici e si è occupato anche di tematiche relative allo spionaggio.

I signori della truffa è un saggio, una raccolta di storie vere, che porta all’attenzione del lettore un tema tanto affascinante quanto complicato: le truffe.
Non parliamo di truffe da quattro soldi, parliamo di affari immensi, dal valore quasi inestimabile. Parliamo di persone in grado di vendere monumenti appartenenti allo Stato convincendo i malcapitati acquirenti che sia un affare super segreto.
Ogni capitolo è dedicato a uno dei più famosi truffatori della storia, viene approfondita la farsa ma anche l’aspetto umano del truffatore. C’è chi, come la Grande Teresa, imbroglia un paese intero per un’eredità giocando sui sentimenti di migliaia di persone spinta da una forte ammirazione e un grande spirito di emulazione per un genitore a sua volta truffatore.
Abbiamo addirittura chi vende macchine che stampano soldi falsi “assolutamente veri” dando prova di ciò che vende pur senza mai stampare un solo soldo falso.

Victor Lustig vende la Torre Eiffel

Victor Lustig vende la Torre Eiffel (Fonte FranceTv)

 

Bisogna essere astuti e abili per studiare delle truffe così colossali.

E’ proprio così che sono i protagonisti di queste storie. Uomini e donne con uno spiccato senso per gli affari e una grande mancanza di senso del pudore.
Immaginate di essere dei grandi imprenditori del ferro e di fare un sopralluogo sulla Torre Eiffel perché….è in vendita! E poi immaginate di sborsare una enorme cifra per pagare il funzionario pubblico affinché accetti la vostra proposta di acquisto. Una proposta inesistente che vi porterà a dondolarvi in un angolino umiliati all’idea di essere stati truffati!

Ogni capitolo approfondisce non una, ma tutte le truffe perpetrate dal protagonista, dal primo ingenuo imbroglio ai grandi raggiri che spesso portano all’epilogo della carriera da truffatore. La scrittura è fluida, semplice ma comunque accattivante. Si legge con avidità e velocemente, io personalmente non vedevo l’ora di capire chi o cosa avesse fermato il grande truffatore di turno.

Suddiviso in 24 capitoli – più premessa e bibliografia – il libro si presenta in una brossura morbida e resistente, di ottima qualità.
I signori della truffa è decisamente un saggio ammaliante. Cattura e tiene ben attaccato il lettore fino all’ultima pagina perché non c’è niente di più affascinante di chi riesce a vendere ciò che non possiede al ricco di turno convincendo quest’ultimo che sia lui stesso a desiderare l’affare. Si nota facilmente che la scrittura di questo libro è frutto di una consapevole preparazione in materia e di una importante ricerca. La bibliografia denota un accurato utilizzo di fonti storiche e questo rende tutto più godibile, perché quando leggi qualcosa di genuino sei più propenso ad assorbire le storie di ogni singolo capitolo.

Incredibile ciò che alcune persone riescono a fare con il solo potere delle parole.
In fondo, come diceva il Duca di Buckingham,

“Il mondo è fatto per la maggior parte di bricconi e furfanti.

Libro consigliato a tutti gli amanti dei saggi che hanno una gran voglia di scoprire quali menti brillanti hanno popolato la storia della truffa.
Un grande grazie a Diarkos per la copia da recensire!

Tempo di lettura del libro: 4 giorni

Lo avete letto? Contate di farlo presto? Scrivete nei commenti che cosa ne pensate!

Cosa ho ascoltato durante al lettura:

Potete trovare il libro qui:

Vi consiglio inoltre la visione di:

 

Recensione “I signori della truffa” di D. Vecchioni
Condividi questa pagina!



Voto: VotazioneVotazioneVotazioneVotazioneVotazione Recensione di: Laura Cammareri
Scheda libro

Titolo: I signori della truffa
Autore: Domenico Vecchioni
Data pubblicazione*: 30/03/2021
Editore: Diarkos
Lingua: Italiano
Genere: Narrativa
ISBN: 8836160913
Autore recensione: Laura Cammareri
Valutazione recensione: 5
*Se giorno e mese risultano 01/01 la data esatta può essere non pervenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recensioni e molto di più